Animal Healing è una tecnica di guarigione olistica, che aiuta a promuovere il benessere mentale, spirituale ed emozionale degli animali e dei loro proprietari.

E’ uno strumento utile a tutti coloro che vogliono accrescere il legame amorevole con i loro animali e incrementare la propria crescita interiore e consapevolezza.

Questo METODO –  utilizza la scienza della Naturopatia e della Fisica Quantistica, è utile al benessere degli animali e a comprendere come migliorare noi stessi tramite il loro Amore.

Alla base del METODO Animal Healing vi è la COMUNICAZIONE TELE-EMPATICA.

Gli animali sono maestri in questo tipo di comunicazione (essi interagiscono tra loro in questo modo e sono in grado di percepire intuitivamente le persone e l’ambiente circostante), ma questa capacità risiede anche nell’uomo e non è una dote esclusiva di poche persone: tutti noi abbiamo gli “strumenti” per farlo e possiamo imparare ad utilizzarli e chi ama gli animali, a livello inconscio, sta già facendo uso di questa abilità e con lo studio e la pratica può imparare a farlo in modo consapevole ed efficace.

 

A CHE COSA SERVE?

La comunicazione empatica con gli animali è utile per risolvere molti problemi comuni agli animali domestici e, sicuramente, migliora il rapporto uomo-animale rendendolo più profondo.

Può essere utile a:

* Risolvere problemi di comportamento – paura, aggressività, ansia da separazione, comportamenti indesiderati.

* Favorire l’addestramento.

* Risolvere problemi di qualità della vita – capire cosa l’animale desidera veramente; migliorare le relazioni.

* Ricevere informazioni utili nella fase di adozione o nell’inserimento dell’animale all’interno di un gruppo.

* Avere notizie sul passato di un animale ritrovato o sequestrato.

 

Gli animali che vivono con noi fanno parte della nostra famiglia.

Sono dei componenti della nostra famiglia. Sono una parte della nostra famiglia ma anche una parte della nostra vita.

Gli animali sperimentano nella loro interiorità tutto quello che sperimentiamo noi, perché a loro è data la possibilità di “sentire” , grazie al loro mondo emozionale, tutto ciò che è presente nell’ambiente nel quale vivono.

E in questo ambiente ci siamo noi, con il nostro vissuto, con le nostre paure e con le nostre gioie, con le nostre difficoltà e con i nostri “blocchi”.
Gli animali percepiscono tutto questo; per loro è importante sperimentare il nostro mondo interiore, risuonare con le nostre difficoltà perché hanno la possibilità di fare un esperienza che, in tutto il regno animale, è davvero unica e irrinunciabile.
Il singolo animale, nella stretta relazione con il suo essere umano di riferimento,  ha la possibilità di vivere un’esperienza interiore unica nel suo genere trasformandosi in una sorta di  amplificatore di quelle note che la nostra interiorità diffonde nell’ambiente circostante.
Queste note possono essere da noi conosciute (come un cane che manifesta aggressività e una persona che è sempre arrabbiata) o possono essere note con le quali noi non siamo in contatto (un cane che mostra aggressività e una persona che ha passato la vita evitando di entrare in contatto con tale emozione). Il singolo animale non ha la possibilità di selezionare quello che sente; non ha la possibilità di decidere quale nota amplificare e quale no.
L’animale è al servizio di una Coscienza molto più ampia e più saggia.
Tale Coscienza  Superiore coglie l’occasione della presenza al nostro fianco di un essere in grado di sperimentare un suo mondo interiore, per sostenerci nella nostra crescita personale.
E’ attraverso le disarmonie e gli squilibri dell’animale (emozionali e fisici) che io ho la possibilità di accorgermi che il mio animale mi sta mostrando qualcosa che riguarda me

 

Tratto dal sito di STEFANO  CATTINELLI